Il Dizionario Automazione

  • Siemens - Banner
  • banner-finder
  • SPS 2018
  • wenglor banner
Cerca un'altra parola
Dizionario Automazione Additive Manufacturing

Manifattura Additiva

Tags: xxx
en-lang Additive manufacturing

Le tecnologie di Additive Manufacturing, stampa 3D in primis, hanno aperto nuovi scenari per la realizzazione di prodotti e di impianti con un fortissimo impatto nei modelli di business. Nel contempo sollevano questioni spinose in merito a proprietà intellettuale, certificazioni, tecnologie, investimenti in ricerca e sviluppo.

Rispetto ai tradizionali sistemi di gestione di prodotto, le tecnologie AM realizzano oggetti tramite l’aggiunta progressiva di strati di materiale e polveri a partire dal modello virtuale 3D ottenuto con sistemi CAD/CAE/CAM/TA.
Ciò comporta un’innovazione sostanziale in termini di geometrie e funzionalità dei prodotti, di tipologia dei materiali utilizzati (plastiche, leghe metalliche, polimeri, vetri, ceramiche), di consumi energetici e costi di produzione, di organizzazione logistica, di time-to-market.

I processi di fabbricazione additiva consentono un reale beneficio se vengono correttamente selezionate e analizzate materie prime e lavorazioni, unitamente alle adeguate competenze meccaniche, microstrutturali e metallurgiche di processo.

 Stampa 3D

Ci troviamo probabilmente all’inizio di una rivoluzione del modello produttivo in cui la stampa additiva 3D richiede un ripensamento dei tradizionali processi di manufacturing.

Non a caso si parla insistentemente di terza o quarta Rivoluzione industriale e Industry 4.0 anche in chiave di produzioni sostenibili e altamente personalizzabili, efficienza energetica, riduzione degli scarti, abbattimento dei costi di produzione e riproduzione di esemplari unici.

Oltre che di hardware ormai facilmente reperibile, la stampa 3d si avvale di un numero molto vasto di materiali con caratteristiche differenti in base al design e alle prestazioni richieste: plastica, resina, ceramica, argilla, metalli, vetro, titanio, alluminio, acciaio inox, cromo, molibdeno, cobalto, bronzo e argento. L’additive manufacturing con polveri metalliche, ad esempio, permette di calcolare geometrie precise in modo da guadagnare sensibilmente in leggerezza mantenendo intatta la resistenza.

 DFAM, Design For Additive Manufacturing

La progettazione per la fabbricazione additiva (DFAM, Design For Additive Manufacturing) ha per obiettivo la massimizzazione delle prestazioni del prodotto grazie alla gestione di elementi di geometria complessa e alla riduzione del numero di parti e componenti.

 


Cerca un'altra parola
  • SPS 2018
  • Siemens - Banner
  • wenglor banner
  • banner-finder

CHI SIAMO

› Il progetto


› Links


› Contatti

DISCLAIMER

› Condizioni d’uso


› Privacy


› Cookie policy


› Copyright