AGV (Automatic Guided Vehicle)

Veicolo a guida automatica

AGV è l’acronimo per Automatic Guided Vehicle (Veicolo a guida automatica) e identifica dei veicoli, utilizzati principalmente in campo industriale per la movimentazione di prodotti all’interno di uno stabilimento. Esistono comunque anche veicoli atti a lavorare all’esterno, anche se molto meno utilizzati.

Gli AGV sono veicoli senza guidatore attrezzati con dispositivi di guida automatica che seguono un percorso predefinito. Tipicamente utilizzati per collegare postazioni di lavoro all’interno di reparti produttivi, oggi gli AGVs trovano applicazione anche in magazzino per collegare magazzini AS/RS con baie di picking o aree di accumulo (per es. in spedizione), per stoccare direttamente su scaffale tradizionale o per caricare direttamente i camion in ribalta. I veicoli si differenziano principalmente per la tecnologia di guida come mostra la tabella sottostante:

Oltre al tipo di veicolo, altro aspetto importante per il dimensionamento dell’impianto è la scelta del sistema di ricarica da utilizzare. Esistono tre tipi di sistemi: biberonaggio, cambio batteria automatico e semi/automatico.

Il primo non prevede la sostituzione della batteria ma invia i veicoli a delle postazioni di ricarica poste lungo il percorso durante i periodi di inattività ed è quindi particolarmente indicato per utilizzi non intensi delle macchine. Il cambio batteria richiede invece delle zone dedicate presso le quali con l’ausilio di un operatore o in modo completamente automatico si procede con la sostituzione della batteria.

 

Tipo di veicolo Tecnologia di guida
Filo guidato Il veicolo segue un percorso prestabilito da un filo elettrico inserito a pavimento, determinando la posizione grazie a bobine che rilevano il campo elettromagnetico del filo guida.
Guida magnetica Il percorso viene delimitato da una serie di calamite inserite nella pavimentazione. Rispetto alla guida a filo richiede un intervento più semplice sulla pavimentazione in quanto sono richiesti solo una serie di fori.
Guida magnetico-giroscopica L’introduzione di un giroscopio permette di aumentare la precisione di navigazione
Guida laser (LGV) La posizione viene calcolata leggendo con un laser degli speciali specchi catarifrangenti collocati sulle pareti dei locali attraversati dai veicoli