Il Dizionario Automazione

  • Banner Automatiostory
  • Banner Elettrificazione Academy
  • Banner Visione Industria
  • Siemens - Banner
  • banner-finder
  • wenglor banner
  • Banner Youtube Editoriale Delfino
  • Banner Editoriale Delfino
Cerca un'altra parola

ITS, Intelligent Transport System

en-lang ITS, Intelligent Transport System

Gli ITS (Intelligent Transport o Transportation Systems) nascono dalla convergenza delle tecnologie ICT (Information and Communication Technology) e dell’automazione con l’ingegneria dei sistemi di trasporto. Gli ITS possono essere definiti come l’insieme di procedure, sistemi e tecnologie che consentono di ottimizzare tutte le modalità di trasporto di persone e merci.

A partire dagli anni ’90 automazione e sistemi di trasporto hanno compiuto un salto di qualità, combinandosi a livello sistemistico nei cosiddetti ITS. Parliamo di strumenti e soluzioni per la gestione delle reti di trasporto attraverso le tecnologie ICT.

Gli ITS toccano sostanzialmente tutte le funzioni della mobilità: acquisizione dei dati di traffico e meteo in tempo reale, controllo degli accessi e gestione dei parcheggi, pannelli a messaggio variabile, centri di supervisione e controllo integrati, sistemi per la gestione del trasporto collettivo, sistemi per l’integrazione modale, sistemi di pagamento e smistamento di merci e passeggeri, piattaforme per la logistica, gli autoparchi e la gestione di flotte, soluzioni per il controllo avanzato dei veicoli, piattaforme per la sicurezza del trasporto, sistemi di navigazione satellitari, sistemi di controllo semaforici, rilevatori di velocità integrati con telecamere a circuito chiuso.

Gli Intelligent Transportation Systems più moderni offrono anche tecniche di previsione del traffico, modellazioni avanzate e comparazioni con dati storici.

 

Le tecnologie di base

 

Varie forme di tecnologie wireless a corto e lungo raggio sono state proposte per i sistemi di Intelligent Transportation: IEEE 802.1, ETSI DSRC (Dedicated short-range communications), WiMax (IEEE 802.16), GSM, GPRS, EDGE, UMTS, HSDPA e altri protocolli utilizzabili su reti mobili e Mesh.

In termini di tecnologie computazionali, oggi il settore automotive immette sul mercato mezzi ricchissimi di sensori MEMS ed embedded I sistemi di sensori ITS comprendono anche componenti integrati nelle reti stradali o su edifici, stazioni, semafori ecc.

Gli stessi telefoni cellulari possono essere usati come metodo FCD (Floating Car Data) per ricavare informazioni anonime sul traffico attraverso la rete mobile. Da segnalare anche l’uso della tecnologia dei cicli induttivi, ovvero bobine posizionate sotto il manto stradale per individuare il passaggio dei veicoli attraverso il calcolo del loro campo magnetico e l’uso di telecamere e sistemi di analisi delle immagini per la misurazione del traffico.

 

E-mobility e Smart City

 

I concetti di sostenibilità ed efficienza energetica emersi negli anni più recenti hanno aperto nuove opportunità di sviluppo alla cosiddetta e-mobility, ovvero alla diffusione di veicoli elettrici, infrastrutture, trasporti elettrificati, sistemi di ricarica e integrazione tra veicoli e reti di distribuzione. Di pari passo all’e-mobility si è sviluppato il paradigma di Smart City ovvero di una realtà urbana in cui sono implementate soluzioni intelligenti, finalizzate allo sviluppo sostenibile e all’integrazione delle reti energetiche e dei trasporti. Allo stato attuale la realizzazione o la conversione di modelli urbani in Smart City non riguarda singole tecnologie, ma l’interconnettività e la capacità di rendere efficienti gli strumenti esistenti.

 

Metro automatiche ed Aeromobili

 

Se e-mobility su strada e Smart City sono modelli in divenire, le metropolitane automatiche sono già realtà in varie parti del mondo, Italia compresa. I sistemi driverless (senza guidatore a bordo) fanno parte di sistemi integrati che consentono di gestire una linea metropolitana in modo completamente automatico.

Anche volgendo lo sguardo al cielo emergono tecnologie di automazione applicate al trasporto. Gli aeromobili a pilotaggio remoto – noti come RPAS (Remotely Piloted Air System), UAV / UAS (Unmanned Aerial Vehicle / System) – sono veicoli che volano senza l’ausilio di un pilota a bordo. Vengono anche chiamati impropriamente droni, italianizzando la parola inglese drone che richiama il “ronzio” emesso da tali veicoli. Questi mezzi possono essere completamente automatizzati, e quindi seguire un profilo di volo pre-programmato, o essere telecomandati a distanza.


Cerca un'altra parola
  • Banner Elettrificazione Academy
  • Banner Editoriale Delfino
  • Banner Youtube Editoriale Delfino
  • Banner Automatiostory
  • Banner Visione Industria
  • banner-finder
  • Siemens - Banner
  • wenglor banner

CHI SIAMO

› Il progetto


› Links


› Contatti

DISCLAIMER

› Condizioni d’uso


› Privacy


› Cookie policy


› Copyright